Si diventa allergici a qualcosa che ci piace?

Se qualcuno desidera la salute, prima bisogna chiedergli se è pronto ad eliminare le cause della sua malattia. Solo allora sarà possibile aiutarlo”. Ippocrate, padre della medicina

E’ interessante notare che si diventa allergici a qualcosa che ci piace, ad esempio adoro il formaggio e sono allergico ad esso; amo la primavera e le piante e sono allergico ai pollini. E se l’allergia è alla polvere o a un animale?

A questo proposito, c’è chi si domanda se l’allergia non abbia origini profonde, legate forse a delle difficoltà che proviamo a concederci di godere delle cose buone della vita, questo nel primo caso, e nel secondo, che forse ci si sente di essere “aggrediti”. C’è chi propone di cercare quali siano i propri pensieri “aggressivi” verso gli altri. Di domandarsi se c’è qualcuno che si trova insopportabile o intollerabile, se è così, si può provare a guardarlo con gli occhi del cuore perché non si possono cambiare gli altri ma solo se stessi.

Che tu ci creda o no, il corpo ci parla sempre di qualcosa che si muove nel nostro profondo e chiede di farlo venire in superficie, a galla, alla luce del sole. Non è semplice, lo so.

So che non si sta bene quando gli starnuti aumentano, il naso cola e il prurito agli occhi e la lacrimazione ci impedisce di vedere con chiarezza.

Ed è vero che possiamo prendere una pillola e cancellare per un po’ quello che il corpo ci vuole dire, ma possiamo anche ascoltarlo.

Nel frattempo, qualsiasi sia il nostro modo di osservare i disturbi e le malattie di cui soffriamo, possono venire in nostro aiuto tanti rimedi naturali. Piante che hanno un’azione che contrasta l’allergia, che sono emolienti, lenitive e balsamiche per le congestioni delle mucose nasali. Nelle erboristerie trovate tanti rimedi e antistaminici naturali che vi servono per alleviare e ridurre i disturbi primaverili. Dentro di voi invece potete trovare le cause più comuni dei disturbi e delle malattie che possono essere atteggiamenti e emozioni negative o sensi di colpa.

Ogni disturbo ti dice di amarti e di lasciare che sia il cuore a dirigere la vita e non l’ego.

 
Share this post

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *